5 posti da vedere assolutamente a Los Angeles

Dopo 10 giorni a Los Angeles, posso raccontarvi cosa mi è piaciuto di più finora, parlandovi di alcuni posti da vedere assolutamente. Partiamo dal fatto che L.A. è una città con un’estensione incredibile, come mi ha detto un amico in ostello “sembra che sia stata schiacciata da un’enorme mano”. Pochissimi grattacieli, perlopiù concentrati nella Downtown, per il resto una distesa di case singole e ville lussuose, racchiuse tra costa e colline. Farò una piccola premessa su come ho risolto il problema degli spostamenti in questa big city, e poi vi racconto i 5 posti che secondo me sono assolutamente da vedere.

Non è un paese per pedoni

Los Angeles non è adatta per spostarsi a piedi. Non che non ci sia abbastanza spazio, anzi le strade sono super larghe e ovunque ci sono marciapiedi e attraversamenti. Il problema è che le distanze tra un punto e l’altro della città sono notevoli e bisogna avere un’auto per non metterci ore ed ore a percorrerle. Lo dice una che ama camminare, qui conviene avere l’auto.

Che fare però se non si hanno le risorse economiche per potersi permettere il noleggio di un’auto? Affidarsi ai mezzi pubblici. Il sistema di trasporto pubblico di L.A. non ha certo buon nome, però, con tanta buona volontà, si riesce a sfruttarlo per gli spostamenti. La maggior parte delle linee autobus di L.A. sono gratuite, per le altre è molto comoda la TAP Card, una ricaricabile con cui paghi la tratta desiderata. Noi l’abbiamo usata solo per la Metro light Rail, la linea di tram che porta a Long Beach.

Il vantaggio di viaggiare così è che si risparmia molto a livello economico, però si perde anche molto tempo. Primo, perchè sono mezzi relativamente lenti. Secondo, perchè spesso sono in ritardo e alcuni passano due volte l’ora. Terzo, bisogna quasi sempre fare almeno un cambio, è rarissimo trovare bus diretti per i posti più gettonati, almeno dalla zona in cui alloggiavamo noi (Rampart Village, a nord di Downtown). 

Luoghi da non perdere

Ecco i 5 posti da vedere assolutamente a Los Angeles:

  • Il mio preferito in assoluto è Santa Monica, città costiera della contea di Los Angeles. Famosa per il suo molo, ospita anche la Muscle Beach, palestra all’aperto fondata negli anni ’30. La stessa che si trova a Venice Beach, e che è diventata famosa negli anni ’70 per gli allenamenti di Arnold Schwarzenegger. Il Santa Monica Pier è noto per il parco divertimenti, le cui attrazioni principali sono la Pacific Wheel e il West Coaster. Ho scelto la ruota panoramica per godermi al meglio il tramonto. Una vista spettacolare che mi ha fatto emozionare come poche cose nella vita. Il molo di Santa Monica è poi anche il punto dove finisce la Route 66. Tra la spiaggia e Santa Monica downtown scorre un tratto della Pacific Coast Highway, la famosissima statale che collega Los Angeles a San Francisco. Un’emozione fortissima vederla di persona.
me eating pop corn at santa monica pier
Pacific Park, Santa Monica Pier. Los Angeles, 2021
  • Altra spiaggia must see è Venice Beach, location di video musicali e set per riprese cinematografiche. Spiaggia larghissima e acque sempre un po’ agitate, è un ottimo posto per rilassarsi ed allenarsi alla Muscle Beach. Il lungomare è straordinario, tra ristoranti, negozi per skaters, murales e costosissime case frontemare. Tappa obbligatoria è lo skate park, dove tutto il giorno si possono vedere giovani e giovanissimi skaters provare salti e trick. Ho visto perfino bambine e bambini di 4/5 anni, incredibilmente a loro agio sulla tavola.
venice beach skate park
Skate park, Venice Beach. Los Angeles, 2021
  • Da amante della musica rock anni ’60 non potevo non passare per la Sunset Strip, tratto di circa 2 km e mezzo sulla Sunset Boulevard, tra West Hollywood e Beverly Hills. Luogo di rock ‘n’ roll, divertimento, musica: alle boutique e ai ristoranti si alternano locali e discoteche dove star di Hollywood e gruppi musicali hanno vissuto gli anni d’oro del cinema e del rock. Roxy Theatre, Whisky a go go, Viper Club, tanto per citarne alcuni.
Whisky a go go, Sunset Blv. Los Angeles, 2021
  • Continuando lungo la Sunset Boulevard si arriva ad Hollywood. D’obbligo la camminata lungo la walk of fame. Bellissima soprattutto la sera, quando la strada si accende di luci e colori, e i locali si riempiono. Non potevo farmi mancare un ingresso al cinema: quale miglior modo di celebrare Hollywood se non guardando Space Jam 2 al TCL Chinese Theatre? Subito dopo, nel piazzale esterno, mi sono fermata a vedere le impronte di mani e piedi dei miei preferiti: Jane Fonda, Jack Nicholson, Michael Keaton e tanti altri. Immersione completa nel mood hollywoodiano. Tappa consigliata è il Griffith Observatory, planetario sulle colline hollywoodiane, postazione perfetta per vedere al meglio la famosa scritta di Hollywood.
tcl theatres
TCL Chinese Theatres, Hollywood. Los Angeles, 2021
  • Infine, non si può andare a Los Angeles senza aver mangiato almeno una volta da In-N-Out Burger, catena di fast food fondata a Irvine, California. Il punto di forza è un menù molto semplice, con solo 3 tipi di burger: di certo non si perde tempo a scegliere. Inoltre, da non amante dei fast food, devo ammettere che i panini sono davvero buoni, nulla a che vedere con altre note catene di fast food. E poi, i prezzi sono molto convenienti: con i suoi 4,75 USD, il double-double burger di In-N-Out si classifica come pasto più economico di L.A.!
panini e patatine di in n out burger
Double-double burgers and french fries, In-N-Out Burger

Ho deciso di raccogliere i fondamentali di Los Angeles in questi 5 posti da vedere assolutamente. Spero possano essere uno spunto per il vostro prossimo viaggio!

Bye!

aurora
aurora

Ciao, sono Aurora - blogger, copywriter e minimalista creativa.
Nella vita scrivo, viaggio, imparo, sbaglio e pongo rimedio agli sbagli.
Amante degli anni '80, della musica new wave e del buon vino.

Articoli: 42

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *